ASCO 2011… ci siamo.

Qualche breve considerazione sull’ASCO 2011. Per prima cosa, diciamo subito che finora non ho visto nulla di straordinario, quindi la mia curiosità per le discussioni di questi giorni è aumentata. Questo in parte è dovuto al fatto che tanto è stato divulgato prima, parlo di EXEL e ARIA, tanto per citare qualcuno, in parte a INCY che (a volte capita) ha ottenuto dal comitato dell’ASCO di riservare il meglio per la discussione in sede di meeting.

L’effetto abstract si è fatto sentire anche in questa edizione, dei 18 titoli che ho seguito prima della scadenza, 6 hanno fatto registrare guadagni dall’11% al 200%, 6 un guadagno dall’1 al 10%. Quelli con segno meno superiori al 10% sono 2, ALTH e SPPI e quest’ultima scontrava l’effetto Fusilev del quale si ho parlato anche qui, tempo fa, e che ora è tornata a 9$ rispetto ai 7$ del periodo pre ASCO.

Fra le small e micro cup più interessanti, oltre a quelle delle quali ho scritto maggiormente, metterei SNSS, VICL e ENMD. EntreMed poi, in questi giorni, è riuscita a collezionare un -20% ed un più 40% in soli due sedute, mi piacerebbe conoscerne il motivo.

Attendo con curiosità la discussione sui poster di Tosedostat e Opaxio (più il primo, a dire il vero), i dati di INCY sul loro 424 e qualche novità anche da YMI per CYT 387, IMUC con l’abstract del quale ho scritto ieri.

Ho il presentimento che chi più avrà da perdere dopo il meeting saranno EXEL e ARIA, il che potrebbe renderle interessante per un ingresso, da valutare c  on attenzione.

Ultima considerazione… dopo l’ASCO si vende, non stupitevi se vedrete le quotazioni dei titoli coinvolti con l’evento scendere anche in presenza di buoni dati, non è un dramma, è una ulteriore opportunità, se affrontata con criterio. Dopotutto… l’ASH non è lontano.

6 pensieri su “ASCO 2011… ci siamo.

  1. Buongiorno, sono curioso anch’io di avere notizie sopratutto, su opaxio e tosedostat!
    Visto che non sono in grado di seguire l’Asco mi informo presso di te!!
    Grazie
    Fri

    • Ciao Federico, fortunatamente abbiamo qualche giorno per fare il punto della situazione… seguire l’ASCO è praticamente un lavoro… comincio con YMI perché credo sia la più interessante al momento… poi mi fiondo subito su Tosedostat e Opaxio… a prestissimo

  2. Ciao C.K.
    Anche a causa delle mie limitate capacità internaute, non riesco a seguire i vari commenti ai tuoi posts e relative risposte.
    Non potresti trovare un modo più semplice per seguirli ed, eventualmente, poter replicare ?
    Grazie

  3. Pingback: Chi ha paura del biotech norvegese? « Fake Healer – Il Falso Guaritore

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...